....per tornare a sorridere come prima!

Chirurgia Implantare assistita 3D
Vantaggi intervento di Implantologia Computer Assistita

I vantaggi per i pazienti possiamo per semplicità riassumerli in tre vantaggi essenziali:

Il primo, ed il più importante, è il ridottissimo trauma che il paziente riceve rispetto al trattamento convenzionale. Difatti il protocollo della implantoprotesi computer assistita, prevede per l’inserimento implantare la tecnica trans-mucosa. La tecnica transmucosa non prevede l’incisione e lo scollamento delle gengive, ma come abbiamo visto, l’impianto viene inserito effettuando un piccolo foro. Difatti è proprio questo che riduce notevolmente le manifestazioni post chirurgiche, quindi non vi sarà edema, cioè gonfiore, non si avranno ematomi, cioè lividi ed il decorso post-operatorio sarà più tranquillo, di fatti i pazienti possono tornare già dal giorno dopo alle normali attività lavorative.

Il secondo vantaggio come abbiamo visto è la possibilità di poter posizionare la protesi fissa subito dopo il posizionamento implantare, questa modalità di trattamento viene chiamato "Carico Immediato".

Terzo e non meno importante vantaggio è la riduzione del tempo globale del trattamento, di fatti non incidendo e non scollando le gengive questi guariscono in minor tempo e posizionando immediatamente la protesi questa viene incorporata prima dal paziente, avendo come effetto un notevole riduzione del tempo globale del trattamento. Va inoltre aggiunto che nei paziente totalmente edentuli, cioè portatori di dentiere è addirittura possibile consegnare subito dopo il posizionamento implantare la protesi fissa definitiva.



Chirurgia Implantare

COSA SONO GLI IMPIANTI?

Gli impianti sono viti in titanio, sterili e biocompatibili, che si inseriscono e si osteointegrano nelle ossa mascellari in maniera stabile e duratura, al fine di ricreare un ancoraggio per le protesi, progettate per sostituire i denti mancanti.

COSA POSSIAMO FARE IN ASSENZA PARZIALE DI DENTI?

IMPIANTO SINGOLO O MULTIPLO UNITO IN PONTE
Gli impianti possono essere posizionati con tecnica openflap o flapless e protesizzati immediatamente o in maniera differita.

CHIRURGIA ORALE COMPUTER GUIDATA

Attraverso l'utilizzo di software si ha la possibilità di pianificare e programmare, su di un modello virtuale elaborato sulle basi di una TC, un intervento di chirurgia implantare. Dalla processazione di questo file si ottiene una dima chirurgica che permetterà di posizionare gli impianti in maniera minimamente invasiva (senza incisioni).
Questa tecnica privilegia le riabilitazioni protesiche di tipo a carico immediato.

FAQ

QUALI SONO I VANTAGGI?

Possiamo adattare al paziente una protesi fissa praticamente in tutti i tipi di circostanze, diminuendo, fino quasi a far scomparire, il processo di perdita di osso mascellare associato alla perdita dei denti.

COME SI POSIZIONANO?

Gli impianti si posizionano nell'osso mediante un'incisione nella gengiva, tuttavia con lo sviluppo delle tecniche di chirurgia guidata digitalizzata (nostro principale campo di impiego) l'incisone può non essere effettuata diminuendo così tutti i fastidi e i sintomi del post-operatorio, permettendo al paziente di non avvertire dolore o compromettere la vita quotidiana abituale.

SE I MIEI DENTI SONO MOBILI E NON IN STATO OTTIMALE, DEVO RIMUOVERLI?

Attualmente esistono attestazioni scientifiche comprovate di come poter estrarre il dente e porre gli impianti allo stesso momento, sempre seguendo una serie di precauzioni e che si rispetti un protocollo chirurgico corretto.

BISOGNA ASPETTARE MOLTO TEMPO PER AVERE DI NUOVO I DENTI?

Fino a qualche anno fa si raccomandava di aspettare almeno 3 mesi per inserire i denti.
Ad oggi, grazie al supporto di superfici implantari bioattive e tecniche chirurgiche mini-invasive, quasi sempre si possono inserire protesi immediatamente dopo il posizionamento degli impianti.

GLI IMPIANTI DURANO TUTTA LA VITA?

Nella Struttura utilizziamo prodotti di fascia alta che assicurano una lunga durata.
La maggior parte delle ricerche scientifiche in questo campo ha dimostrato che il tasso di sopravvivenza di un impianto a 10 anni è circa del 90%.
Tuttavia la maggior parte delle protesi continuano a funzionare anche se alcuni degli impianti che le sostengono dovessero perdere la propria efficace.

SE MANCANO TUTTI DENTI QUANTI IMPIANTI HO NECESSITA' DI METTERE?

N°4 impianti nella mandibola e N°4-6 nella mascella superiore sono sufficienti per ottenere una protesi fissa.
Tuttavia il numero di impianti può variare in base alle esigenze anatomiche e protesiche del singolo caso


Per implantologia (dentale) si intende quell'insieme di tecniche chirurgiche atte a riabilitare funzionalmente un paziente affetto da edentulismo totale o parziale mediante l'utilizzo di impianti dentali ovverosia dispositivi, metallici e non, inseriti chirurgicamente nell'osso mandibolare o mascellare, o sopra di esso ma sotto la gengiva, atti a loro volta a permettere la connessione di protesi, fisse o mobili, per la restituzione della funzione masticatoria. Tali impianti possono essere di diverse forme, inseriti in diverse sedi con tecniche differenti e poi connessi alle protesi con diverse tempistiche. Attualmente gli impianti sono quasi tutti realizzati in titanio. I più utilizzati sono quelli a vite di tipo endosseo, nella maggioranza dei casi lasciati sommersi sotto gengiva per un periodo congruo in base alla sede. L'implantologia dentale si suddivide quindi in endossea e iuxtaossea, quest'ultima utilizzante solo impianti a griglia con moncone fisso non sommerso e quindi per sede e modalità di carico non osteointegrabili se realizzati in cromo-cobalto-molibdeno, o anche osteointegrabili se realizzati in titanio ed inseriti con apposite tecniche chirurgiche favorenti la neoformazione ossea al disopra della loro struttura.

Copyrights ©2014: Clinico - Responsive Medical and Health Template
Copyrights ©2014: Luciano Desideri | E-mail: info@lucianodesideri.it | P.I. 07087621004 | Note Legali